SPEDIZIONE GRATUITA
SPEDIZIONE GRATUITA
per ordini superiori a 300 €
CHIAMACI
CHIAMACI AL
+39 0765 455192
Carrello vuoto
Nessun articolo presente nel carrello
News>Che differenza c'è tra un sacchetto compostabile e gli altri? Leggi qui
 

Che differenza c'è tra un sacchetto compostabile e gli altri? Leggi qui


Come sosteneva Nanni Moretti in una famosa scena di “Palombella Rossa”, le parole sono importanti e lo sono ancora di più se si tratta della salute della Terra e quindi dell’uomo. Spesso, infatti, si usano in maniera imprecisa termini relativi a tematiche che rivestono un ruolo primario nella tutela dell’ecosistema: è il caso delle plastiche e, in particolar modo, dei sacchetti normalmente utilizzati per la spesa.

Molti infatti utilizzano i termini “degradabile”, “biodegradabile” e “compostabile” come fossero dei perfetti sinonimi, ma la realtà dei fatti (e la normativa italiana ed europea) contraddice tale abitudine [vuoi acquistare shopper biodegradabili e compostabili conformi all'EN13432? Clicca qui].

La plastica (oxo) degradabile si ottiene dal petrolio e da additivi che consentono il suo sgretolamento a contatto con ossigeno e luce solare. I sacchetti realizzati con tale plastica non possono essere riciclati - a causa della "sbrindellabilità" causata dagli additivi - con la normale plastica e non sono compostabili. Se poi finiscono in mare vengono scambiati dai pesci per plancton e quindi ingeriti per poi tornare, per mezzo della catena alimentare, in casa nostra o meglio – si fa per dire – sulle nostre tavole.

I sacchetti biodegradabili e compostabili invece si dissolvono naturalmente grazie all’azione di microbi, del calore e dell’umidità, ma detto processo potrebbe non completarsi in tempo utile per un loro corretto trattamento assieme alla frazione umida.

La plastica compostabile (chiamata comunemente bioplastica) – come previsto dalla normativa europea e dai parametri dell’EN13432 -  utilizzata per la realizzazione, invece, si biodegrada negli impianti di compostaggio in poche settimane e quindi può essere gettata unitamente all’umido poiché la sua struttura si dissolve trasformandosi in compost da usare come fertilizzante naturale.

Cerchi shopper biodegradabili e compostabili? Clicca qui!

Ecco un’interessante infografica di Vegware da queste ed altre informazioni. La condividiamo con piacere con voi

 

Informazioni di vendita

Spedizioni

co2web
EV SSL

Contatti

  • Tel +39 0765 455192
  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


  • Minimo Impatto srl - sede legale
  • via Panaro 14 00015 Monterotondo (Roma) 
  • sede operativa
  • via Pasolini 1 00065 Fiano Romano (Roma)
  • P.IVA 09639511006